tagliere

Torna ai messaggi

Le proprietà del pomodoro

L’ortaggio principe della cucina italiana, il re della dieta mediterranea, è la bacca più consumata al mondo. Umile ma ricco di virtù preziose, il pomodoro si è rivelato un alimento salutistico dalle molteplici proprietà benefiche. Un vero alleato del benessere.
Ricercatori e nutrizionisti lo ritengono infatti un alimento qualità salutari del pomodoroamico della linea, dall’azione antiossidante e dagli effetti positivi per il cuore e le arterie.

Il pomodoro è un ottimo integratore contiene sostanze che svolgono un’azione disintossicante e di rigenerazione dei tessuti.
Con soli 100 grammi al giorno raggiungi la metà della dose giornaliera raccomandata di vitamina C. Contiene molto potassio e pertanto consente di rimineralizzare l’organismo (in particolare citrati, tartrati e nitrati, potassio, ferro per il sangue e fosforo).
Ma è anche un ottimo alleato per chi vuole perdere peso perchè è costituito per il 90% da acqua. 100 grammi di pomodoro, poi, apportano solo 19 calorie e facilita la digestione dei cibi che contengono amidi e calma le infiammazioni dell’ apparato digerente e intestinale.

Curiosità:

l’ inglese tomato e il francese tomate derivano da tomatl, termine con cui gli aztechi indicavano una categoria di frutti tra cui appunto il pomodoro.

Il termine italiano “pomodoro”, invece, è riconducibile al colore giallo dei primi frutti apparsi in Europa, alla fine del ’500, soppianti poco dopo da varietà a frutto rosso, anch’essi presenti nell’America Meridionale; dal Messico, dove era coltivato in mezzo al mais, il pomodoro giunse in Spagna. Attraverso il possedimento spagnolo di Napoli, nel sec. XVI, il pomodoro, inizialmente considerato una pianta medicinale entrò nella cucina italiana, attribuendogli il nome di “mela d’oro” o “pomo d’oro” e attraverso Genova e Nizza lo trasmisero ai provenzali, utilizzato prevalentemente per abbellire i balconi.

Informazioni aggiuntive:

Inviato da: admin il: 31/05/2010